Simone Iaquinta riparte dal Mugello con la voglia di confermarsi

La Carrera Cup Italia riparte dal circuito del Mugello e il campione in carica Simone Iaquinta è pronto ad affrontare la nuova stagione agonistica. Il forte driver di Castrovillari tornerà al volante della 911 Ghinzani Arco Motorsport Centri Porsche Milano, e proverà a centrare punti importanti per iniziare al meglio il nuovo anno e confermare quanto di buono aveva dimostrato nel 2019. Ovvero: la vittoria del titolo tricolore.

Il pilota affronterà con grinta e determinazione la due giorni di gare, sui cinque chilometri e 245 metri del tracciato toscano.

«Sono motivato e fiducioso – ha dichiarato il driver cosentino – e desidero dare seguito agli ottimi risultati dell’anno scorso. Abbiamo fatto grandi cose: ma questo è un nuovo inizio, gli avversari (vecchi e nuovi) sono forti e temibili, dunque sarà fondamentale non abbassare mai la guardia e tenere alta la soglia della tensione. Una cosa è certa: non sottovaluteremo nessuno e saremo della partita fino alla fine. Voglio ringraziare – ha concluso – il team Ghinzani che mi supporta come sempre nel migliore dei modi e i miei sponsor che anche in quest’anno particolare sono rimasti al mio fianco».

La nuova stagione sarà infatti un banco di prova importante e verranno seguiti tutti i protocolli di sicurezza affinché il trofeo monomarca Porsche continui ad essere avvincente ma anche sicuro.

Domani, venerdì 17 luglio, alle 14,20 inizieranno le prove libere attraverso le quali i piloti prenderanno confidenza con il circuito e appronteranno le strategie in vista della due giorni di gare.

Sabato alle 9,55 verrà dato il segnale di start alla prima manche delle qualifiche, mentre alle 10,30 i piloti che avranno ottenuto i migliori dieci tempi prenderanno parte alla seconda manche.

Nel pomeriggio, alle 16, si darà vita a gara 1, da 28’ più un giro. Domenica, alle 9.55 è in programma gara 2, sempre da 28’ più un giro.

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.